Zerbolò: pompieri eroi in gommone salvano il piccolo Zack dall'annegamento


ZERBOLO' - La sua natura lo spinge costantemente all'esplorazione. Non c'è restrizione che tenga: il cane, se vuole, aggira i decreti e scorrazza in cerca di libertà e, in questo caso, di guai. Venerdì pomeriggio l'avventura fuori porta del piccolo Zack non si è conclusa tragicamente solo grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco di Pavia, supportati dai colleghi volontari di Garlasco. L'animale era finito accidentalmente in un grosso canale e vista la notevole altezza degli argini rispetto al livello dell'acqua, mai avrebbe potuto risalire a riva senza un aiuto. Aiuto che fortunatamente è arrivato dai pompieri che, rigorosamente e giustamente dotati di mascherine nonostante operassero in aperta campagna, hanno tratto in salvo l'animale. L'operazione di salvataggio ha visto anche l'utilizzo di un gommone trasferito sul posto dalla centrale di Pavia e utilizzato dai soccorritori per le operazioni di salvataggio di Zack. Il cane si era tuffato, o più probabilmente era caduto accidentalmente, in uno dei tanti canali irrigui che percorrono le campagne intorno a Zerbolò, nel territorio della frazione Parasacco, nelle prime ore del pomeriggio di venerdì 24 aprile. Grazie al microchip e alla targhetta, i Vigili del Fuoco hanno potuto poi facilmente risalire al nome del proprietario di Zack, restituendo al padrone il suo cagnolino in buone condizioni, soltanto un po' bagnato.

Riccardo Carena