Vigevano: Omicron dilaga nelle scuole, nidi e infanzia chiusi al 60%. Ora scende in campo Galiani


VIGEVANO - Il numero di casi di positività alla variante Omicron non accenna a diminuire.

Il timore che la Regione possa subire un cambio di colore, dal giallo all’arancione, si fa sempre più concreto.

Una situazione, che vede inevitabilmente coinvolte le scuole dell’infanzia.

A Vigevano, il vicesindaco Antonello Galiani, che detiene anche la delega all’assessorato alle Politiche Educative, fa il bilancio generale del clima che si respira in questi giorni. La situazione è tutt’altro che rosea, sebbene ci si stia impegnando a mettere in atto tutte le procedure sanitarie, necessarie per consentire a bambini e personale scolastico, di continuare a studiare in condizioni di assoluta sicurezza.

“Ad oggi la situazione contagi per Covid all’interno delle nostre scuole cittadine è abbastanza critica. Stiamo monitorando costantemente – spiega il vicesindaco Antonello Galiani - gli andamenti che in questo momento vedono la chiusura del 60% delle sezioni all’interno dei nidi e delle Scuole dell’Infanzia Comunali. Siamo però soddisfatti di come le famiglie stiano collaborando nella immediata rilevazione dei sintomi e nella tempestiva comunicazione alle referenti Covid dei della positività accertata, nel rispetto della tutela di tutti i compagni di classe e del personale docente e di assistenza. I nostri contatti con Ats sono collaborativi e costanti per permetterci di porre sempre la massima attenzione alle problematicità, comprendendo anche le loro difficoltà logistiche in questo duro periodo. Resta di notevole importanza però per me e per tutto il Settore dell’Educativo non far sentire sole le famiglie e i bambini che in questi giorni sono costretti a restare a casa per isolamento per contagio o positività. Infatti, le insegnanti e le educatrici sono costantemente in contatto con i loro bimbi, inviando messaggi e anche suggerimenti di brevi attività di gioco o di apprendimento e svago”.

Un 2021 che si è concluso con molto risultati conseguiti. Che lasciano ben sperare in vista di questo 2022.

“Lo scorso anno per il mio Assessorato – dichiara l’assessore alle Politiche Educative - è stato contraddistinto da una serie di avvenimenti e traguardi raggiunti grazie ad un costante lavoro di Rete dei Servizi sia per la fascia da zero a sei anni sia con i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi cittadini. Ai quali ho sempre chiesto e fortunatamente ottenuto la massima collaborazione, e condivisone di criticità e di iniziative rivolte ai bambini e bambine. Ma anche ai ragazzi e ragazze che ricordo che saranno i nostri Uomini e Donne del domani”. A breve, si apriranno le iscrizioni alle Scuole dell’infanzia Comunali, come ricordato dallo stesso Galiani: “Immaginando il desiderio delle famiglie di poter vedere di persona le nostre strutture educative, ma certi nella comprensione che il difficile periodo pandemico non permette l’accesso a persone esterne, ricordo che è possibile fare un tour virtuale di tutte le nostre strutture educative per la fascia 0 – 6 anni appartenenti alla Rete cittadina di Servizi all’infanzia”.

Basta digitare l’indirizzo internet https://xn--lacittdeiperibambini-1wb.eu/