Vigevano: 32enne egiziano tenta di uccidere il vicino di casa, arrestato dai carabinieri


VIGEVANO – In manette un egiziano 32enne per tentato omicidio. Alle prime luci dell’alba di oggi, venerdì 2 luglio, i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Vigevano hanno fatto scattare le manette ai polsi di un pregiudicato 32enne, di nazionalità egiziana, residente a Vigevano, con l’accusa di tentato omicidio nei confronti di un connazionale, suo vicino di casa, nonché per il reato di fabbricazione e porto di armi improprie.

Per futili motivi, legati a problemi di vicinato, il 32enne ha aggredito il vicino di casa armato di un seghetto a serra manico da giardiniere, colpendolo all’altezza della giugulare sinistra. Solo la pronta reazione della persona aggredita ha evitato che la violenta aggressione avesse un epilogo tragico: l’uomo ha avuto la prontezza di spostarsi immediatamente, questo ha fatto sì che il colpo ricevuto non gli recidesse un’arteria. L’aggredito, anch’egli egiziano, se l’è cavata con pochi punti di sutura e 9 giorni di prognosi.

Il tempestivo intervento dei militari della sezione radiomobile di Vigevano, che impediva la prosecuzione dell’azione delittuosa, consentiva di bloccare ed arrestare in flagranza di reato l’aggressore, che è stato immediatamente condotto al carcere di Torre del Gallo, a Pavia. All’uomo in manette è stato sequestrato il seghetto e una mazza ferrata auto costruita, oltre a vari oggetti atti ad offendere riposti, a portata di mano, all’ingresso della sua abitazione.