Via Veneto è l’unica ciambella uscita col buco: ma i led restano un miraggio e il fontanile...pure!

MORTARA - “Per una volta la ciambella è uscita con il buco”. L’assessore ai lavori pubblici è quasi stupito: il cantiere di via Veneto ha rispettato le tempistiche previste. Per il completamento della riqualificazione della centralissima via cittadina manca solo la segnaletica orizzontale. “Oggi, mercoledì 15 dicembre, – spiega Marco Vecchio - sarà tutto concluso. Per una volta la ciambella è uscita con il buco, nonostante la neve e le condizioni climatiche difficili. Purtroppo non posso essere altrettanto soddisfatto su altri fronti. La cosa che più di ogni altra mi infastidisce è il ritardo accumulato sulla tabella di marcia per il recupero del fontanile. L’ultima rassicurazione che avevo ricevuto parlava di un inizio dei lavori per il 9 dicembre. Invece ancora non è stato fatto nulla”. Eppure il cartello di inizio lavori che si trova nei pressi della risorgiva parla chiaro. Inizio lavori fissato per il 28 luglio. Ad oggi l’amministrazione non ha idea della data di avvio del cantiere. “Inoltre il Gal, l’ente che finanzia il progetto di riqualificazione del fontanile, – prosegue l’assessore Marco Vecchio – ha prolungato i termini per l’esecuzione dei lavori procrastinandoli fino al 31 marzo. E’ evidente che non ho nessuna intenzione di aspettare altri tre mesi!”. I problemi non finiscono qui. In maxi ritardo anche l’opera di sostituzione dell’illuminazione pubblica. Entro Natale, secondo una prima ottimistica previsione, il centro città sarebbe dovuto essere illuminato con il nuovo sistema a Led. Chi l’ha visto?

Luca Degrandi