Venerdì la protesta degli ambulanti del settore dei generi vari

MORTARA - Sono costretti a tenere i banchi chiusi e i camioncini fermi ogni volta in cui viene istituita una nuova zona rossa. Una situazione che in Lombardia si presenta pressoché tale dall’inizio dell’anno. Ma ora hanno deciso di scendere in piazza, pacificamente sì, ma di fare sentire la loro voce soprattutto nelle “stanze dei bottoni”. Così venerdì mattina, quando il mercato cittadino offrirà, come nelle ultime settimane, soltanto prodotti alimentari o del settore florovivaistico, tutti gli altri ambulanti si raduneranno con i rispettivi mezzi di lavoro nei parcheggi cittadini. Sono attesi almeno una trentina di esercenti con i camion che verranno parcheggiati probabilmente negli stalli di piazza Trento, a pochi passi da piazza Trieste dove, contemporaneamente, si svolgerà regolarmente il mercato alimentare. Se le adesioni dovranno essere ancora più numerose, gli ambulanti del settore generi vari, dall’abbigliamento agli articoli per la cucina, potrebbero trovare spazio anche nel parcheggio di piazzale Istria, per poi proseguire con una protesta pacifica davanti al municipio. “Il sindaco e il sottoscritto li riceveremo più che volentieri, siamo sempre dalla loro parte - anticipa l’assessore al Commercio Luigi Granelli - ma del resto sappiamo tutti come funziona: certe decisioni arrivano da Roma. Con le zone rosse c’è poco da fare, il mercato è consentito solo per la vendita di cibo o piante. Ed è un peccato per Mortara, che vanta un mercato cittadino tra i più forniti del territorio. Sono personalmente vicino a questi esercenti, costretti da settimane a rimanere con i banchi chiusi”. L’incontro in municipio è previsto alle 10 di venerdì, ma gli ambulanti si raduneranno già dalle prime ore del mattino.

Riccardo Carena