Velezzo avanti tutta: è bastato un anno per dare il via alla rinascita del paese

VELEZZO – Un municipio che consuma quanto un loft, una connessione internet velocissima e senza costi aggiuntivi grazie alla fibra ottica, l’acquedotto nuovo e il cimitero senza più problemi. In neanche un anno il programma elettorale è già praticamente terminato. Il “miracolo” del sindaco Luigi Pasqualetto è realtà a Velezzo, 98 anime, lontano da tutto. L’unico edificio pubblico è appunto il palazzo comunale. Poi risaie, case sparse, una via, tante cascine e alcuni reperti romanici. Tutto culminerà in una data, quella del 30 maggio, quando una grande cerimonia presenterà la conclusione dei lavori di efficientamento energetico in municipio. Sono stati possibili grazie a un bando regionale a tema che forniva 150 mila euro. Il Comune avrebbe dovuto stanziarne solo un decimo, 15 mila. Così si va avanti in un’epoca di bilanci risicatissimi e ridotti all’osso, coi quali si possono giusto pagare i dipendenti. Le opere sono iniziate ad ottobre. “Del vecchio municipio rimarrà solo lo scheletro, la parte strutturale esterna – illustra Pasqualetto – mentre l’interno sarà tutto nuovo. I consumi saranno quasi zero. Di fatto è l’unica struttura che abbiamo. Grazie alla fibra ottica internet sarà gratis: ognuno sceglierà il gestore che più crede e pagherà la tariffa, ma non avrà costi aggiuntivi da parte nostra. La fibra ottica non c’è in paesi grossi decine di volte il nostro, noi saremo in grado di fornirla. Gli scavi sono imminenti. Certo, qualcuno si lamenterà proprio per i lavori, per i disagi al traffico… ma, anche se siamo in pochissimi, i Bastian Contrario ci sono dovunque”. Anche i lavori al piccolo cimitero sono quasi finiti. Sono stati rifatti sia il manto interno sia tutta la parte strutturale esterna, oltre all’innalzamento delle tombe sul terreno. La verniciatura delle pareti è prevista a fine marzo. Infine c’è l’acquedotto. Grazie a Pavia Acque vicino al Comune passerà un acquedotto rinnovato. La parte esterna della nuova casetta dell’acqua, costata 15mila euro, infine, verrà laminata. “In primavera – prosegue il sindaco – inaugurerò il nuovo spazio verde presso il municipio, con nuovi giochi per i bambini. Adesso sono usurati e obsoleti. Se tutto va bene a maggio ho già finito il programma elettorale, avevo tempo fino al 2024…”. I bambini a Velezzo sono quattro, ma non importa. Perché non dovrebbero avere anche loro il diritto di un parco giochi all’ultimo grido? A Velezzo, paese isolato, realmente di campagna, alcune tradizioni rurali ancora vanno avanti. Come le domeniche d’estate in cui tutti, pochi giovani e tanti meno giovani, si trovano proprio in quello spiazzo per un pic nic e due chiacchiere. Ognuno porta qualcosa, alcuni tirano tardi e passano tutto il pomeriggio. Vuoi mettere farlo circondati da internet ultra veloce, da un municipio-gioiellino e dalle giostre per i bambini appena cambiate?