Valle cambia: Roberto Bertassi è il sindaco, la Carabelli non sfonda

VALLE – Roberto Bertassi è il nuovo sindaco di Valle Lomellina grazie all’ampia vittoria ottenuta sulle sfidanti Daniela Carabelli, figlia del sindaco uscente Pier Roberto Carabelli, e Maria Cruceli. Il 46enne Bertassi, alla testa della lista civica “Bertassi sindaco-Valle riparte”, ha ottenuto 659 voti (68,15%) contro i 267 (27,61%) andati a Carabelli (Carabelli sindaco) e i 41 (4,24%) a Maria Cruceli (Valle bene comune). Rispetto a cinque anni fa la percentuale dei votanti è salita dal 43 al 56%. “Voglio partire dai giovani per far rinascere Valle: penso a valorizzare la meritocrazia dei nostri ragazzi” le prime parole del neo sindaco dopo il trionfo di lunedì pomeriggio. In maggioranza entreranno Matteo Barbieri, il più votato con 133 preferenze e destinato a ricoprire la carica di vice sindaco, Manuela Zanellato (32), Roberta Sampietro (25), Davide Cuccato (22), Martino Cozzi (12), Gianni Balzano (11) e Christian Cucculelli (9). Esclusi Angelo Locatelli (7), Stefano Vecchio (6) e Gabriele Rossi (5). In minoranza sederanno Daniela Carabelli, l’assessore uscente Stefano Cerra (15 preferenze) e Lorella Cristina (14). Nessun seggio per Maria Cruceli: della sua lista hanno ottenuto preferenze solamente Valeria Moretti, Carolina Crepaldi e Davide Semino (2), Francesca Di Franco e Maura Mancin (1). Dieci anni fa Bertassi era stato sconfitto da Pier Roberto Carabelli, oggi non più ricandidabile perché al terzo mandato consecutivo: ora si è preso la rivincita sulla figlia. "Un successo inequivocabile, considerato che abbiamo vinto con ampio margine: più del doppio dei voti andati alla seconda classificata – ha detto lunedì Bertassi – Sono molto contento e già dalle prossime ore mi concentrerò sul programma: non ho ancora definito la giunta, ma voglio spendere una parola per Matteo Barbieri, che mi ha aiutato a formare questa lista elettorale". Scuola e settore sociale sono al centro del programma elettorale di Bertassi: dal miglioramento qualitativo della mensa scolastica ai progetti legati alla didattica, alle iniziative a carattere ambientale, alla creazione di una ludoteca per i bambini della elementare e alla collaborazione con la parrocchia per la riapertura dell’oratorio a favore degli adolescenti. “Pensiamo anche – ha concluso – all’abbattimento della tassa rifiuti per famiglie con bambini di età inferiore ai tre anni e al bonus nascita per i genitori con nuovi nati”.

Umberto De Agostino