Vaccini antinfluenzali introvabili: la denuncia di Pep Villani

MILANO - Il vaccino antinfluenzale sarà quasi irreperibile, almeno per tutto novembre. Infatti anche in provincia di Pavia sono previste solo 100 dosi per medico. Una denuncia sollevata dal consigliere regionale Giuseppe Villani, che spiega: “A pochi giorni dall’avvio della campagna vaccinale antinfluenzale, una circolare inviata ai medici di base di tutta la regione rivela che le prime dosi del vaccino saranno disponibili solo dal 19 ottobre e saranno solo 30. Altre 20 arriveranno tra il 26 e il 31 ottobre e altre 50 dal 2 novembre in poi. Solo da metà novembre si potranno prenotare altre dosi. Cifre irrisorie che non basteranno a coprire nemmeno le categorie alle quali la Regione ha dato la massima priorità: i pazienti fragili e gli over 65. Basti pensare che un medico di famiglia, in Lombardia, conta in media quasi 1400 pazienti”. Per il rappresentante del Partito democratico si tratta dell’ennesima dimostrazione che in Lombardia la campagna vaccinale subirà gravi ritardi, non entrerà nel vivo fino a metà novembre e che comunque non basterà per tutti.

“Un ritardo imperdonabile - conclude il consigliere regionale- che rischia di mettere in pericolo la salute di migliaia di cittadini. Il sistema di vaccinazione, inoltre, macchinoso e complicato, rischia di disincentivare i cittadini a chiedere di fare l’antinfluenzale. Insomma, più che una campagna vaccinale sembra una lotteria”. La campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020-2021 è attualmente ancora in fase di organizzazione, in attesa di un’ampia disponibilità di dosi. In ogni caso la campagna è stata pensata per dare priorità, almeno inizialmente, ai soggetti affetti da patologie e successivamente agli over 65.

Dopo la metà di novembre, sempre in base alla disponibilità del vaccino, si procederà alla vaccinazione dei soggetti sani sotto i 65 anni che ne faranno richiesta.

Quest’anno per effettuare le vaccinazioni nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid l’accesso alle strutture vaccinali avverrà esclusivamente su appuntamento attraverso numeri telefonici dedicati.

Luca Degrandi