Un passo in più per venire incontro ai clienti: così il ristorante pizzeria “Altamarea” non si ferma

GARLASCO - All’angolo di via Dorno, a metà strada tra Pavia, Mortara e Vigevano, il ristorante pizzeria “Altamarea” gestito da Rudi Leka (in alto a sinistra nella foto) non accenna a cedere il passo neanche di fronte a una situazione di assoluta emergenza globale. “Le difficoltà sono evidenti ma noi dobbiamo resistere. - afferma l’imprenditore, nonché direttore del locale e maestro per la preparazione delle pizze - Abbiamo ricevuto un piccolo sussidio da parte del governo- aggiunge - e cerchiamo tutti i giorni, io e i miei ragazzi, di venire in contro alle esigenze dei nostri clienti di Garlasco e non solo. Abbiamo anche deciso di mantenere gratuite le spese di consegna dei nostri prodotti, anche nel caso di consegne al di fuori di Garlasco”. Non solo pizze, ma anche piatti ricchi, elaborati e sfiziosi: iniziata nel 2009, l’attività di Rudi e dei suoi dipendenti prosegue anche oggi, con professionalità e determinazione, nonostante la problematicità e la caoticità del periodo. “Teniamo duro e cerchiamo di continuare con passione e impegno, - conclude Rudi Leka - il lavoro costante alla lunga ripagherà sempre”.

Riccardo Invernizzi