Un fine settimana per scoprire la terra del riso: grazie al Gal da Milano arriva il treno storico

Un tesoro sotto casa, tutto da scoprire, da visitare e da... assaggiare. Con queste premesse nel fine settimana tra il 28 e il 29 maggio parte il progetto di “Orizzonti Rurali”. Un evento che mette al centro Mortara e la Lomellina. Una grande operazione di valorizzazione del territorio che nasce grazie ad un progetto di cooperazione internazionale che vede come ente capofila il Gal Risorsa Lomellina (Gruppo di Azione Locale) diretto da Luca Sormani (nella foto). Il primo appuntamento da non perdere è quello fissato per sabato 28 maggio, quando prenderà il via l’itinerario chiamato “I colori della Lomellina” (partenza dalla stazione di Mortara e ritorno alle 17). Il giorno dopo, 29 maggio, sarà invece possibile scegliere tra 4 differenti tour a bordo di un affascinante treno storico. La partenza è dalla stazione di Milano Porta Garibaldi, mentre la destinazione è, anche in questo caso, presso la stazione di Mortara. Da qui partiranno i 4 differenti percorsi. “Vogliamo incentivare – spiega Luca Sormani - gli abitanti delle metropoli a riscoprire le zone a vocazione agricola più vicine. Un progetto che, per la Lomellina, significa riattivare i flussi turistici provenienti dai contesti metropolitani e dare così modo di recuperare e rafforzare quel legame storico e culturale tra la città e la campagna. Da parte nostra c’è anche un po’ di stupore e meraviglia per essere riusciti ad organizzare questa serie di eventi dedicati soprattutto alle famiglie. Si tratta dell’edizione zero, ma ci auguriamo che possa diventare una frequentata e attesa consuetudine”. Il punto strategico resta Mortara, luogo di partenza e arrivo dell’itinerario di sabato 28 maggio. Sarà una giornata all’insegna di natura, arte e prodotti del territorio. Dopo la partenza con pullman granturismo dal piazzale della stazione di piazza Marconi, il tour prevede una visita alla Cascina Tessera, a Valeggio, dove ha sede l’azienda agricola “Marta Sempio”. Una passeggiata tra gli spazi della cascina per scoprire il ciclo di coltivazione del riso e le scelte sostenibili e naturali adottate per la produzione. A seguire tappa al Castello di Scaldasole, luogo dalla storia millenaria, che conserva le strutture dell’antico ricetto, sale ed ambienti quattrocenteschi e spazi affrescati del XIX secolo. Un percorso carico di fascino e suggestione che riserverà anche curiosità contemporanee poiché set di spot pubblicitari e di video musicali di cantanti italiani. L’Agriturismo “Zerbi” di Pieve Albignola accoglierà il gruppo per un pranzo di degustazione delle tipicità locali. Nel pomeriggio tappa presso il borgo storico di Lomello nel quale saranno raccontate le antica gesta dei Longobardi legate al luogo e si potrà ammirare il complesso basilicale di Santa Maria Maggiore e battistero di San Giovanni, oltre che il Museo degli stucchi. Il ritorno a Mortara è previsto per le 17.

Luca Degrandi