Tromello, Tari: c’è tempo fino a fine anno per le richieste di rateizzazione

TROMELLO – Fino al 31 dicembre le richieste di rateizzazione della Tari (tassa rifiuti) 2021 per le sole utenze domestiche potranno essere inviate all’ufficio comunale Tributi. La proroga si è resa necessaria perché, nonostante gli avvisi pubblicati sul sito istituzionale e nelle bacheche comunali, e i fogli depositati nei principali esercizi commerciali le richieste risultano inferiori a quelle prevedibili.

“Abbiamo chiesto all’ufficio Tributi – spiegano dalla giunta di Tromello guidata da Gianmarco Negri (nella foto) – di mettere in atto ulteriori modalità di informazione ai contribuenti, fra cui le lettere al domicilio, in modo da raggiungere un maggior numero di potenziali beneficiari delle agevolazioni”.

Le richieste di rateizzazione per il pagamento della Tari, adottate all’inizio dell’anno per il perdurare della situazione di emergenza sanitaria causata dal Covid-19, andavano a favore dei contribuenti “in temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica”.

Nel dettaglio, l’importo da rateizzare dovrà essere superiore a 60 euro per le utenze domestiche, cioè le famiglie: le richieste dovranno essere presentate utilizzando il modulo predisposto dall’ufficio Tributi, senza aggiungere alcuna documentazione, e dichiarando la temporanea situazione di obiettiva difficoltà economica.

Le rate mensili accordabili potranno andare da un minimo di due a un massimo di sessanta.

Umberto De Agostino