Tromello: 45enne dà fuoco alla propria abitazione, arrestato


TROMELLO - Finisce in manette dopo la notte brava di San Silvestro. Capodanno col botto? No, col fuoco! Deve avere alzato un po' troppo il gomito prima di aver litigato con i parenti e di aver dato fuoco alla propria abitazione nel corso della nottata dello scorso 1 gennaio. Nella notte di Capodanno, infatti, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vigevano sono intervenuti, su richiesta dei Vigili del Fuoco di Garlasco e Mortara, presso un'abitazione di via Pascoli a Tromello, dove era scoppiato un incendio. Dagli accertamenti svolti è emerso che nel corso della nottata, in stato di alterazione psico-fisica verosimilmente dovuta ad eccessiva assunzione dl superalcolici e motivi riconducibili a divergenze con alcuni familiari, un 45enne, di origini straniere, appiccava volontariamente un incendio all'interno della propria abitazione, domato dopo molte ore dai Vigili del Fuoco. Le fiamme hanno provocato ingenti danni ai soli locali del piano terra, non più agibili.

Il 45enne, a causa delle condizioni in cui versava, veniva trasportato in codice verde dai sanitari del Soccorso d'emergenza presso l'ospedale civile di Vigevano, ove gli veniva diagnosticato "sospetto stato di ebbrezza", con prognosi di un giorno e, sulla scorta degli elementi raccolti, tratto in arresto per il reato di incendio doloso aggravato e tradotto presso la casa circondariale dl Pavia.