Torre Beretti, 80mila euro regionali per tetti e marciapiedi

TORRE BERETTI – Lavori in corso. Dalla Regione arrivano 50mila euro per le ristrutturazioni, e il Comune li usa per le case comunali di via Frascarolo. L’edificio è molto particolare: ci vivono due famiglie, le altre sono andate via (gli appartamenti sono sfitti) e nel piano inferiore si trovano le cucine della Pro loco, usate prima del “fermi tutti” per i vari eventi gastronomici, in primis la sagra dello spiedino insieme alla porchetta e al pesce di mare. Prima quelle stanze appartenevano al vecchio asilo del paese, e prima ancora al castello. Poi tutto fu donato al Comune. “Metà del tetto è già a posto – dice il sindaco Marco Broveglio – mentre l’altra perde acqua. Tra le infiltrazioni del tetto e quelle dei canali, vetusti, i muri sono un colabrodo. Questi interventi inizieranno a fine novembre e, se non sarà un fine anno molto piovoso, prevediamo entro San Silvestro di aver terminato”. In seguito saranno sistemati gli appartamenti sfitti e lanciato un bando per trovare nuovi inquilini. Intanto a giorni inizieranno anche i lavori per il marciapiede di via Roma. Da una parte c’è già. Dall’altra, quella verso Frascarolo e Valenza, manca. I privati hanno deciso di cedere al Comune il settore di strada ancora privato. “Il lavoro più gravoso – conclude Broveglio – sarà quello di spostare i due pali di Enel Sole. Per questo i tempi non sono mai certi. Poi tutto verrà concluso in meno di due settimane”. Anche in questo caso i 30mila euro arriveranno da fondi regionali.

Davide Maniaci