Stasera in consiglio ci sarà l’atteso confronto sui rifiuti: Abbà all’attacco della giunta

Due interpellanze e altrettante mozioni presentate dal “solito” Giuseppe Abbà (nella foto). E’ questo il piatto forte del consiglio comunale in programma per questa sera, giovedì 10 febbraio, a partire dalle 21. L’opposizione al governo della Lega incarnata da Abbà è di quelle che non fanno sconti. Abbà non perde occasione per disturbare il manovratore. L’esponente del Prc attacca su quattro temi molto diversi, ma altrettanto importanti. Prende le distanze dal via libera dato dal Comune all’ampliamento della discarica di Albonese (presentata una mozione che chiede la revoca della convenzione con Albonese). Contesta l’aumento inaudito delle bollette del gas e della luce (mozione con richiesta di intervento dell’amministrazione). Affonda il colpo sulla mancanza di spazi adeguati per la scuola pere adulti (quinta interpellanza nell’arco di alcuni anni). Infine chiede informazioni circostanziate sulla nuova raccolta rifiuti (interpellanza per sapere che fine faranno i cassonetti del verde). All’ordine del giorno altri tre punti. Il più importante è costituito dall’approvazione del piano triennale dei lavori pubblici per il triennio 2022–2024. Verrà votata l’approvazione del piano attuativo della variante al Pgt per il recupero dell’ara dismessa in via Lomellina. Infine l’assemblea cittadina voterà l’approvazione dello schema di convenzione con la Provincia per la costituzione del Seav, cioè una sorta di ufficio bandi provinciale deputato all’individuazione dei bandi europei che possono favorire gli enti locali.

Luca Degrandi