Sport: La Costanza resta in A2 pur “pareggiando” il duello con Roma 70 ai playoff di Napoli

NAPOLI - Di fatto la qualificazione in Serie A1 è stata meritata sulla pedana. Soltanto la differenza nei singoli punteggi per attrezzo, infatti, ha premiato Roma 70 e lasciato alla Costanza l’orgoglio, ma non la Serie A1. Agli spareggi per la promozione dello scorso weekend, infatti, la società mortarese ha ottenuto 25 punti totali, tanto quanti quelli della squadra capitolina. Per questo decisivi sono stati i voti della giuria. E La Costanza non ha potuto competere, vista la determinante assenza del prestito svizzero Mattia Piffarettti.

I playoff di Serie A2 hanno infatti un formato di gara diverso dalle classiche gare di Campionato nazionale e internazionale. Il terzo posto che vale per la promozione in Serie A1 si gioca su una sfida a 3, in cui ogni squadra presenta un atleta per un totale di 12 sfide, 2 per attrezzo. I punti speciali servono a decretare la classifica per ogni sfida, 3 punti al primo, 2 punti al secondo e 1 al terzo. La Costanza, che appunto ha gareggiato priva dal prestito straniero Mattia Piffaretti, ha messo in campo una grinta e una determinazione senza precedenti e non commettendo errori ha portato a termine la competizione a pari merito con la società Roma 70, entrambe con 25 punti speciali.

A questo punto per determinare la squadra vincitrice si è ricorso alla somma dei punteggi tecnici ad ogni attrezzo, dove la mancanza del prestito straniero ha fatto mancare i decimi per prevalere.

“E’ stata comunque una splendida esperienza, - dichiara il presidente Vittorio Massucchi - che ha visto i nostri portacolori battersi con la massima determinazione che inorgoglisce la nostra società e fa onore alla nostra città Mortara. Grazie a Luca, Andrea, Luca Lino, Davide, Mattia, Paride, Davide che al termine della stagione hanno portato La Costanza al quarto posto in Italia. Siete dei campioni la società è fiera di voi”.

E mentre Napoli ospitava l’epilogo stagionale dei ginnasti di Paolo Pedrotti, al PalaMassucchi scendeva in pedana un altro appuntamento di rango nazionale.

Il centro polifunzionale di via dell’Arbogna è stato la sede della Finale nazionale del Campionato italiano di acrobatica Gold, una prima volta assoluta per la città di Mortara.

Un evento di importanza nazionale a cui hanno partecipato quasi 300 atleti.

“Questa è una grossa soddisfazione per la nostra società - dichiara il presidente Vittorio Massucchi - che oltre ad essere una solida certezza per la città di Mortara, vanta il centro polifunzionale Palamassucchi, un punto di riferimento nel panorama della ginnastica artistica italiana tanto da diventare casa di importanti eventi nazionali”.

Riccardo Carena