Sosta veloce in piazza, la Savini ci riprova:“Anche gli assessori si fermano in divieto”

Paola Savini (nella foto) non lascia, ma raddoppia e insiste sulla sua proposta di creare parcheggi per la sosta rapida al posto delle aiuole-latrina che si trovano davanti al municipio di piazza Martiri della Libertà. Una proposta che per il consigliere di opposizione è utile e necessaria. E per dimostrarlo è pronta ad esibire le prove! “Gli esponenti della giunta – accusa Paola Savini – hanno sempre respinto la mia idea, eppure sono proprio loro i primi a parcheggiare in divieto per compiere rapide commissioni. Con i miei occhi ho visto un assessore che lasciava la macchina in divieto per acquistare il giornale presso l’edicola del Comune. Un fatto che dimostra con ogni evidenza la necessità di creare in quell’area degli stalli per consentire una sosta gratuita di 15 minuti. I cittadini devono avere la possibilità di andare in farmacia, in edicola o in banca lasciando l’automobile in un posto pensato per gli acquisti veloci”. E’ un tema più volte sollevato dal consigliere comunale di opposizione che si era già vista respingere in consiglio comunale una mozione che chiedeva l’introduzione di due parcheggi al posto delle aiuole e una maggiore cura del verde con la piantumazione di qualche albero tra uno stallo e l’altro. “Questa piccolo intervento urbanistico – conclude - costituirebbe un sostegno agli esercizi commerciali cittadini, un miglioramento della viabilità e garantirebbe maggior sicurezza ad automobilisti, ciclisti e pedoni”.