Sicurezza di ponti e viadotti: da Roma alla Provincia di Pavia 11,1 milioni di euro in tre anni

ROMA - Dal Governo 11,1 milioni di euro per il triennio 2021-23 destinati alla Provincia di Pavia per aumentare il grado di sicurezza e di fruibilità di ponti e viadotti sulla rete stradale gestita dalla Provincia. Tra gli interventi ammessi, il monitoraggio anche tecnologico degli elementi strutturali, l’adeguamento delle barriere di sicurezza, il rafforzamento dei piloni e altre misure antisismiche o di protezione dal rischio idrogeologico. Nella manutenzione straordinaria rientra anche la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali di sicurezza. Province e Città metropolitane hanno infatti a disposizione ulteriori 1,150 miliardi per il triennio 2021-23 per la manutenzione straordinaria di ponti e viadotti nella rete stradale di loro competenza. Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili ieri ha acquisito l’intesa della Conferenza Stato-Città e Autonomie locali sul decreto ministeriale, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ripartisce la cifra prevista inizialmente nel decreto-legge “misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia” del 14 agosto 2020 (cosiddetto “Decreto Agosto” del Governo Conte) e rafforzata nella Legge di bilancio per il 2021. “Da sempre il MoVimento 5 Stelle lavora per mettere al primo posto le infrastrutture esistenti e aumentare la sicurezza delle infrastrutture - ricorda il consigliere regionale pentastellato Simone Verni (nella foto) - a beneficio di tutti i cittadini: è la grande opera della manutenzione, prioritaria e necessaria per far ripartire il Paese. Tra l’altro il Ministro dei Trasporti Giovannini ha spiegato che ulteriori risorse potranno essere reperite con la nuova programmazione del Fondo Sviluppo e Coesione”.

Riccardo Carena