Settimana di controlli: verificati 200 green pass, due patenti di guida ritirate

Duecento green pass controllati, 45 veicoli passati al setaccio e identificate 60 persone. Sono questi i numeri del controllo straordinario del territorio messo in atto dai carabinieri della Compagnia di Vigevano nello scorso fine settimana. I servizi si sono articolati in diverse aree di interesse sul territorio della Lomellina, con epicentro localizzato nei comuni di Gambolò, Garlasco e Gropello Cairoli.

I militari dell’Arma erano impegnati nel controllo del rispetto delle normative in materia di contrasto della diffusione del contagio da Coronavirus e nella prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, oltre che nel controllo della circolazione stradale.

I carabinieri hanno ritirato anche due patenti di guida. Un 21enne di Zerbolò, pregiudicato e neopatentato, attirava l’attenzione dei militari per la sua guida spericolata e per alcune “sgommate” in centro abitato. Sottoposto ai dovuti controlli risultava positivo all’alcoltest e si rifiutava di eseguire il test antidroga. Al giovane è stata ritirata la patente di guida e si è aggiudicato una sanzione per guida pericolosa e per guida in stato di ebbrezza. Il 21enne è stato deferito alla Procura della Repubblica di Pavia per essersi rifiutato di sottoporsi al test antidroga. Un 54enne di Zinasco, invece, è stato pizzicato al volante con un tasso alcolemico di 2,53 grammi per litro: il pilota che aveva alzato un po’ troppo il gomito è stato deferito alla Procura di Pavia e la patente gli è stata ritirata. Non solo alcool, nei controlli è spuntata anche la droga: un 20enne egiziano, pregiudicato, è stato trovato in possesso di 7,5 grammi di hashish. L’uomo è stato segnalato alla Prefettura di Pavia.