Scocca l’ora del vaccino contro l’influenza “normale”, Ats Pavia invita gli anziani a vaccinarsi


PAVIA - Dallo scorso 28 ottobre i cittadini con più di 65 anni possono prenotare il vaccino antinfluenzale sul sito https://vaccinazioneantinfluenzale.regione.lombardia.it.

Da ieri, giovedì 4 novembre, possono prenotare anche i cittadini a rischio per patologia e donne in gravidanza, mentre dal prossimo 9 novembre saranno aperte le prenotazioni per i bambini da 6 mesi fino a 6 anni.

Lunedì 15 novembre si aprirà la finestra delle prenotazioni per le altre categorie previste dalla circolare ministeriale.

Il direttore generale di Ats Pavia Lorella Cecconami invita i cittadini pavesi ad aderire alla campagna della vaccinazione antinfluenzale.

“A tutta la popolazione vaccinabile rivolgo un sincero invito a sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale perché l’influenza non è una malattia banale, ma soprattutto per le persone anziane può avere serie conseguenze, anche mortali. - è l’invito del direttore generale di Ats Pavia - Gli anziani sono una fascia della popolazione particolarmente delicata alla quale viene offerta contestualmente anche la terza dose anti Covid, perché per loro è molto importante proteggersi nel tempo e non rischiare un calo della protezione. E’ necessario non abbassare la guardia e per questo raccomando anche di mantenere prudenza nei comportamenti con il costante uso di mascherine, il distanziamento e la disinfezione frequente delle mani”.

La vaccinazione antinfluenzale costituisce la più efficace strategia di prevenzione dell’influenza, che si rende ancora più necessaria in funzione della situazione epidemiologica relativa alla circolazione ancora attuale del virus SARS-CoV-2.

La vaccinazione è raccomandata e attivamente offerta a titolo gratuito per: soggetti di età pari o superiore a 65 anni, soggetti di età compresa fra 6 mesi e 65 anni con condizioni di rischio, bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, donne in gravidanza, individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti, medici e personale sanitario di assistenza, familiari e contatti di soggetti ad alto rischio, soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori, personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani, soggetti di età compresa tra 60 e 64 anni, donatori di sangue.

Le vaccinazioni antinfluenzali sono già partite nella terza settimana di ottobre, con le somministrazioni da parte di medici di base e pediatri. In particolare, sul territorio di Pavia, i 238 medici di Medicina generale della provincia di Pavia, che al momento hanno aderito alla campagna vaccinale antinfluenzale dal 25 ottobre hanno iniziato a vaccinare i loro assistiti over 65 e i soggetti a rischio. Gli assistiti in carico a medici di Medicina generale che non hanno aderito alla campagna saranno vaccinati nei centri vaccinali di Asst. Per gli anziani che sono ospiti delle strutture sociosanitarie, così come per gli operatori di tali strutture, la disponibilità del vaccino antinfluenzale e del vaccino anti-Covid per la terza dose è garantita sin dallo scorso 11 ottobre. Le persone di età superiore ad 80 anni possono anche vaccinarsi presso i Centri vaccinali di Asst dove viene offerta in co-somministrazione la vaccinazione antinfluenzale e anti-Covid.