Scatole di Natale solidali, prosegue la raccolta curata dai giovani Snpx: oggi alla multisala

MORTARA - Il regalo di Natale più bello è la solidarietà che i giovanissimi dell’associazione Snpx stanno impegnando nel progetto “Scatole di Natale”. L’iniziativa, che ha cominciato a girare tra i gruppi social dell’interland milanese a metà inverno, è un progetto di fratellanza che sta coinvolgendo tantissime realtà e che dalla scorsa settimana è attivo anche a Mortara grazie ai ragazzi volontari del rione di Porta Alessandria. “L’idea è nata sulla scia delle iniziative sorte a Milano – spiega Paolo Redo Bianchi, presidente dell’associazione Snpx – visto l’interesse che queste stavano suscitando in città, abbiamo deciso tra noi ragazzi di farci portavoce del progetto per Mortara e di fare da intermezzo tra i cittadini che vogliono donare e le associazioni che hanno la possibilità di distribuire i pacchi regalo”. Partecipare all’iniziativa è molto semplice. È necessario procurarsi un pacchetto regalo che sia del formato di una scatola da scarpe da riempire, a piacimento, con un cibo non deperibile come ad esempio uno snack, che sia dolce, a lunga conservazione e rigorosamente incartato, poi un prodotto di bellezza, dal bagnoschiuma alla crema corpo preferita, un oggetto che possa scaldare l’inverno come una piccola coperta, un paio di guanti, una cuffia o qualsiasi indumento confortevole. Ancora, il dono può contenere un passatempo, che sia un giocattolo, un giornale, un libro, quello che più si preferisce e un bigliettino con una piccola dedica che scaldi il cuore. Le scatole potranno essere dedicate sia agli adulti che ai bambini, avendo cura al momento della consegna di indicare ai ragazzi a chi è destinato il contenuto. I ragazzi Snpx attenderanno chiunque voglia partecipare questo sabato, 19 dicembre, nella sala polifunzionale di San Pio X, a partire dalle 15. Al momento della consegna, i pacchi dovranno essere aperti e non ancora confezionati. Saranno proprio i giovanissimi volontari ad occuparsi dell’incarto e della consegna al Gruppo di Volontariato vincenziano o al Gruppo Caritas, che consegneranno i pacchi natalizi alle famiglie e alle persone più bisognose. Un piccolo gesto fatto da persone dal cuore grande, per concludere al meglio questo sfortunato 2020.

Beatrice Mirimin