Sartirana: addio a Pietro Mazza, pilastro della sagra e del volontariato

SARTIRANA – Addio a un pilastro della sagra della rana. Tutto il paese piange Pietro Mazza (nella foto), anima del volontariato e anche consigliere comunale di minoranza dal 2004 al 2009. L’uomo, 71 anni, è morto venerdì sera. Era seduto su una poltrona della casa di via Paolo Moro quando è stato colpito da un infarto. Il personale del 118, arrivato poco dopo, ha provato la corsa disperata all’ospedale di Valenza. Ogni tentativo di soccorso si è purtroppo rivelato inutile. Il funerale di Mazza è stato ieri, lunedì 1° giugno, nella chiesa parrocchiale di Sartirana. Poi la salma ha proseguito verso Valenza per la cremazione e per una sosta, in modo da poter consentire l’ultimo saluto anche ai parenti piemontesi, che non potevano ancora varcare il confine. Pietro Mazza era nell’entourage della sagra della rana fin dagli inizi, 48 anni fa. Inoltre faceva parte della protezione civile e della società di mutuo soccorso. In paese lo conoscevano tutti. Pochi giorni prima della tragedia si era recato al mercato per salutare i vecchi amici, quelli della protezione civile, impegnati nel servizio di contingentamento degli ingressi. Mazza prima della pensione lavorava nel settore postale. “Quando il peggio sembrava passato – è il ricordo della protezione civile di Sartirana – il destino ha voluto accanirsi e ti ha portato via dai tuoi cari e da noi, che ti volevamo un bene dell’anima. Un pioniere del gruppo, presente sin dalla nascita, con quella voglia di essere parte di esso anche nell’ultimo periodo, quando non potevi essere operativo. Vogliamo ricordarti in un modo allegro, come eri tu e come ci rendevi ogni volta che si stava in compagnia: con questa foto che ti ritrae con il maxi uovo pasquale che vincesti ad una lotteria, poco prima di un servizio, e che volesti subito condividere con noi facendoti immortalare per ricordare il momento. Ci ricorderemo per sempre del nostro Pèdär, del nostro papà adottivo, del nostro fratello, del nostro volontario e lo porteremo ogni giorno in un posto speciale dentro ai nostri cuori”. Mazza lascia la moglie Mariella e il figlio Giancarlo.

Davide Maniaci