Saponette e gel igienizzante con rincari del 300% e 400%: farmacista denunciato

VIGEVANO - Andare in farmacia e pagare come se si fosse in gioielleria. La cosa non è sfuggita agli uomini della Guardia di Finanza che nella giornata di ieri, martedì 31 marzo, hanno bussato alla porta della farmacia. Qui la scoperta: il titolare della farmacia vigevanese vendeva saponette e gel igienizzante con rincari rispettivamente del 300 e 400 per cento. Nell’ambito delle attività di controllo per l’emergenza Coronavirus, i finanzieri della Compagnia di Vigevano hanno denunciato il titolare di una farmacia perché vendeva gel igienizzante e saponette disinfettanti a prezzi spropositati. Durante i controlli sul territorio sono stati controllati presso una farmacia i prezzi di vendita praticati sui beni essenziali per contenere la pandemia in atto: di qui, è stato scoperto che i flaconi di gel igienizzante venivano venduti con ricarichi ben oltre il 400% rispetto al prezzo di acquisto e per questo motivo è scattata la denuncia nei confronti del titolare del negozio per la condotta illecita punita dal codice penale. La stessa condotta ha riguardato la vendita di saponette disinfettanti con una percentuale di ricarico sul prezzo d’acquisto che sfiorava il 300%. Sono stati così sequestrati circa 70 pezzi tra flaconi di gel igienizzante e saponette della stessa specie, mentre il farmacista è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Pavia per aver posto in essere manovre speculative sulla vendita di tali prodotti. Continuano senza sosta le attività ispettive della Guardia di Finanza di Pavia, svolte in concomitanza delle misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, che hanno come obiettivo il contrasto ai comportamenti illeciti ed alle manovre speculative sui prezzi, mirando a garantire l’equilibrio del mercato e l’effettivo sostegno alla popolazione in un momento di forte difficoltà.