Sannazzaro, tutti vaccinati alla casa di riposo

SANNAZZARO - Avviata la Fase1 del piano vaccinale Covid a Sannazzaro. Il 12 gennaio sono partite le vaccinazioni agli ospiti della Fondazione Pensionato Sannazzarese Onlus, tra i primi proprio per l’alto rischio di contrarre la malattia con effetti gravi a causa dell’età avanzata e delle varie comorbidità, e agli operatori della Rsa, che da marzo fanno sforzi enormi per proteggere gli anziani, loro stessi, le loro famiglie e l’intera comunità in cui vivono dalla diffusione del virus. La campagna è stata condotta dal direttore sanitario dottoressa Annalisa Grugnetti (a destra nella foto) e si è conclusa interessando 56 utenti della residenza e 59 collaboratori, circa il 95% del totale. “Una percentuale quasi totale di dipendenti ha aderito alla campagna vaccinale esprimendo il consenso informato – racconta la presidente del Pensionato Sannazzarese Rita Moncalieri – facendo affidamento sul vaccino, ottimo alleato contro il Covid, i nostri collaboratori hanno dimostrato nuovamente grande solidarietà e responsabilità”. Questo periodo di pandemia ha limitato i contatti tra gli anziani ospiti del pensionato e i loro cari. Per questo motivo la Fondazione ha organizzato il progetto “Incontri di sorrisi” per consentire l’incontro e la comunicazione nella massima sicurezza. È stato creato uno spazio per accogliere i familiari, che possono comunicare in piena sicurezza con gli ospiti della Rsa separati da un vetro e grazie ad un interfono che amplifica le voci, in presenza di un operatore. Inoltre continua il progetto di videotelefonia “Vicini anche se distanti”, per garantire sempre un contatto tra ospiti e familiari. “Non manca l’assistenza spirituale – spiega Rita Moncalieri – garantita grazie alla preziosa collaborazione del parroco don Luca Girello, che sfruttando la bussola d’ingresso completamente vetrata e dotata di impianto di amplificazione, può celebrare messa senza venire in contatto diretto con gli ospiti della Fondazione”. Si sono sottoposti al vaccino anche tutti i volontari della Croce D’Oro e su richiesta di Ats il Comune di Sannazzaro ha comunicato la disponibilità di spazi per proseguire con le fasi successive del piano di vaccinazioni.

Cecilia Barattini