Rotary, dal club Mede Vigevano duemila euro di buoni spesa per 20 famiglie

VIGEVANO - L’emergenza sanitaria dovuta al Covid non soltanto si sta lasciando dietro una scia di dolore e lutto, ma trascina nella povertà persone e famiglie che prima di essa riuscivano a “far quadrare i conti”. Si parla infatti di una nuova “zona grigia” di vulnerabilità sociale che si va allargando sempre di più: in particolare lavoratori precari e marginali, ulteriormente colpiti dal lockdown. Nel complesso, prima della pandemia, la condizione di povertà riguardava circa il 10% dei lavoratori. Si deve presumere un grave peggioramento di questo dato. E proprio in quest'ottica, il Rotary Club Mede Vigevano, nonostante le oggettive difficoltà ad organizzare le tradizionali attività di raccolta fondi, non ha mai fermato la sua attività e anche in questa ulteriore emergenza continua la sua opera di sostegno e solidarietà. Ieri infatti, martedì 29 dicembre, il presidente del club Luigi Ottobrini (a destra nella foto) ha consegnato ad alcuni parroci di Vigevano buoni spesa per un valore complessivo di 2000 euro. Si potranno aiutare 20 famiglie cui andranno 100 euro ciascuna (4 buoni da euro 25 per una migliore fruibilità), famiglie segnalate dalla rete di educatori, catechisti e sacerdoti delle parrocchie che ben conoscono le vere situazioni di disagio sul territorio; famiglie che spesso per dignità esitano a segnalare le loro difficoltà. "Ringraziamo il punto vendita Carrefour di viale Leopardi di Vigevano - dicono dal Rotary - con cui si è potuta realizzare questa iniziativa e che garantisce un ulteriore sconto agli utilizzatori dei buoni spesa.

Riccardo Carena