Robbio: il 26 settembre "Puliamo il mondo", è già ora della caccia ai volontari


ROBBIO - L’amministrazione becca due piccioni con una fava per la pulizia dell’ambiente.

Domenica 26 settembre i volontari si tireranno su le maniche per raccogliere la spazzature e preservare il verde. La Regione e Legambiente esortano i Comuni ad organizzare eventi per sensibilizzare sull’abbandono di immondizia e sull’inquinamento, Robbio coglie la palla al balzo.

Il 26 settembre si svolgerà la 29esima edizione della campagna nazionale “Puliamo il mondo”, l’iniziativa promossa da Legambiente.

Per il medesimo giorno Regione Lombardia programma invece la “Giornata del verde pulito 2021”, attraverso la quale i Comuni aderenti si impegnano a ripulire aree verdi, boschi, sponde di laghi, fiumi e torrenti. Essendo le finalità delle due campagne analoghe, l’amministrazione ha deciso di creare un evento unico e grande, tentando di attirare quante più persone possibili, e soprattutto di aumentare il contingente dei giovani.

“Manderemo volantini per coinvolgere le scuole e gli asili - ha spiegato l’assessore all’edilizia Gregorio Rossini, incaricato di occuparsi dell’evento -. Era già stata fatta un giornata dal Comune simile cinque anni fa, ma era stata organizzata all’ultimo e solo 35 persone circa avevano partecipato”. L’obiettivo è invece quello di coinvolgere i giovani, che erano mancati durante la scorsa volta. Grande preoccupazione è proprio quella di diffondere e sollecitare quanti più singoli ed enti possibili, il che è confermato anche dall’altra organizzatrice, l’architetto Valeria Baldi. “Coinvolgendo aziende e negozi - ha spiegato - andremo a finanziare i kit che dobbiamo comprare, con i cappellini, i guanti e le pettorine. Per le aziende è invece una buona pubblicità, perché potremmo mettere i loro loghi sulle locandine. Non abbiamo ancora chiesto le iscrizioni ufficiali e siamo incerti sull’ordine dei kit, ma abbiamo già girato la locandina ufficiale sui siti delle scuole”. Una volta raccolti i partecipanti, questi verranno divisi in gruppi e smistati in diverse zone del paese, scelte dal Comune, per cominciare la raccolta di immondizia.