Rivoluzione Cgr Bonomi: alla ripresa del campionato senza Mardones e Manfredi

CASTELLO D’AGOGNA - Non ci sarà il pubblico sugli spalti del Comunale domenica in occasione delle semifinali di Coppa Italia di hockey su prato. Il favore del campo, dunque, avrà pressoché un coefficiente limitato per la Cgr Paolo Bonomi, società ospitante della doppia sfida a quattro, se non per il fatto di dover evitare la trasferta. La formazione di mister Stefano Angius scenderà in campo alle 10 e 30. Di fronte i ferraresi del Bondeno. A seguire, l’altra semifinale tra Adige e Padova. Le due formazioni risultate vincitrice dalle semifinali si affronteranno, sempre rigorosamente a porte chiuse, alle 16 e 30, per giocarsi l’unico pass disponibile in vista delle Final four della competizione, al momento programmate a Genova nel weekend del 2 e 3 maggio. Intanto la Cgr cambia volto, con due movimenti in uscita e altrettanti in entrata in vista, soprattutto, della ripresa del campionato prato di A1 al via il 14 marzo in Sardegna contro l’Amsicora, con l’ultima giornata di andata. “Mardones non ha proprio convinto - ammettono i vertici biancoverdi - è stata una vera delusione, un giocatore rivelatosi molto al di sotto delle aspettative. Per questo abbiamo deciso di lasciarlo andare in Spagna, al Santander”. Al suo posto ecco Nicholas Lattanzio, veloce e abile centrocampista dalle spiccate doti offensive. In più dispone anche del passaporto italiano, che non guasta mai. L’altro addio in casa Cgr è per Hermann Manfredi, preso per sostituire l’infortunio che ha colpito Marco Sposato. “Manfredi non ha fatto male con noi - proseguono i dirigenti della Cgr - ma abbiamo trovato di meglio”. Dall’Argentina sbarca infatti il 24enne Juan Pons.