Reddito di cittadinanza: beccato a San Giorgio l'ennesimo "furbetto"


SAN GIORGIO - Preso dai carabinieri l'ennesimo "furbetto" del reddito di cittadinanza. I militari dell'Arma hanno colto in fallo un cittadino italiano residente a San Giorgio, ma di fatto domiciliato in un Comune della Lunigiana in provincia di Massa Carrara.

L'uomo, pur di ottenere il reddito facile, ha dichiarato nella documentazione per richiesta ISEE, di risiedere da solo a San Giorgio e di non percepire alcun reddito. In realtà il truffatore stava mantenendo illecitamente la residenza anagrafica in paese: la sua casa era stata venduta all'asta nel 2018 e i nuovi proprietari hanno spostato lì la residenza soltanto in tempi recenti. L'uomo, di fatto, è dunque domiciliato in Toscana con i propri genitori.

Con questo "trucchetto", il truffatore si è portato a casa 5mila euro in 10 mensilità. Gli illeciti sono stati segnalati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia.