Raccolta dell’olio esausto: nuove “olive” per i soliti vecchi problemi

MORTARA - Nuove olive per la raccolta degli olii alimentari e vecchi problemi. Il ritiro e lo smaltimento degli olii e grassi domestici continua a non funzionare, nonostante il recente accordo siglato tra Comune e la ditta Due Maich servizi, incaricata della raccolta e dello smaltimento. Un’operazione che costerà alle casse comunali 7mila e 283 euro. Nei fatti, però, le aree di raccolta sono state trasformate dai “vunciòn” in discariche abusive.

Luca Degrandi