Prima la stordiscono con lo spray e poi le rubano i soldi nei giardini di piazza Carlo Alberto

MORTARA – Prima la stordiscono con uno spray e poi le rubano i soldi e il bancomat, con il quale riescono a fare un maxi prelievo. E’ quanto si è verificato domenica 27 marzo in pieno centro: nei giardini di piazza Carlo Alberto. La vittima, una donna che da poco vive in città, era seduta su una panchina dei giardini davanti a palazzo Lateranense, proprio accanto all’abbazia di Santa Croce. La donna era arrivata in piazza Carlo Alberto in auto e proprio lì, davanti ai giardini, l’aveva parcheggiata. “Da una macchina grigia parcheggiata dietro alla mia, sono scesi due giovani: entrambi avevano una mascherina bianca, uno dei due aveva il capo coperto da un cappuccio e l’altro portava una cuffia. – racconta la donna – I due si misero a rincorrersi, quasi come se giocassero, e passandomi accanto mi spruzzarono sul volto un liquido. Quel gesto mi ha indispettito non poco, tanto che li sgridai. Di tutta risposta, loro, si misero a ridere in modo piuttosto sgangherato”. E questo era il meno: lo spray stordì la donna. “Provai sonnolenza e pensai di non sentirmi bene, ero molto confusa. – prosegue nel racconto – Non ricordo con esattezza quanto tempo è trascorso, ma è stato il cellulare a riportarmi alla realtà. Era la banca che mi avvisava, tramite l’App, che dal mio conto corrente era stata prelevata una bella cifra. A tento mi avvicinai alla macchina, scoprendo che era stata aperta”. Qui la vittima del raggiro ha scoperto che la sua borsa era sparita. E con lei soldi e portafoglio. La donna aveva anche da poco prelevato una somma in contanti per le proprie necessita. E i due uomini devono aver trovato nel portafoglio una carta che gli ha permesso di prelevare nuovamente da uno sportello bancomat.