Pasqua “blindata”: scende in campo la Prefettura

PAVIA - La parola d’ordine è: intensificare i controlli. La Prefettura di Pavia scende in campo con uomini e mezzi per contrastare la diffusione del contagio da Coronavirus nel prossimo fine settimana. Un weekend “lungo” che vede il rischio del tentativo di qualche gita fuori porta per la tradizionale grigliata di Pasquetta. Ma nel mirino delle Forze dell’ordine finiranno anche le funzioni religiose che si preannunciano particolarmente partecipate. Martedì 30 marzo, in Prefettura, si è tenuto il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto, Rosalba Scialla, e con la partecipazione del Sindaco di Pavia, dei Vertici delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, con all’ordine del giorno, tra l’altro: pianificazione e intensificazione dei controlli sugli spostamenti nel corso delle imminenti festività pasquali. E’ stata pianificata un’attività interforze riguardante aree nevralgiche del territorio quali: le principali arterie stradali ed autostradali, aree verdi, parchi, zone nell’Oltrepò pavese ed altre aree solitamente frequentate da una moltitudine di persone, provenienti anche da zone limitrofe, durante i giorni festivi, per pic-nic e ritrovi di carattere familiare. Particolare attenzione è stata dedicata, inoltre, a tutti i luoghi di culto per evitare che, durante le tradizionali cerimonie religiose, possano crearsi assembramenti.