Parona: 10 anni senza Tommaso, domenica in bici per ricordarlo


PARONA – Pedalando insieme per ricordare Tommaso. Ritorna l’appuntamento estivo che si snoda nelle campagne di Parona, sulla pista ciclabile dedicata a Tommaso Lorena.

In questi giorni ricorre il decennale della tragedia: il ventenne di Parona era stato colpito da un attacco cardiaco mentre si trovava a passeggio, senza riprendersi mai. La manifestazione è prevista per domenica 4 luglio. Seguirà il percorso della ciclabile che prende il suo nome, Tommaso, indicata nei cartelli con una “T” in corsivo come lui amava firmarsi. Il ritrovo sarà alle 16 e 45 presso l’oratorio. Subito, in bicicletta, si percorrerà la parte est del tracciato, per poi tornare alle 18 e 30 in chiesa parrocchiale per la santa messa in ricordo del ragazzo. In caso di maltempo, o di impraticabilità delle strade, la pedalata verrà annullata. La messa invece è aperta a chiunque, anche a chi non ama la bicicletta. Dopo la celebrazione verrà piantato nel prato antistante la casa parrocchiale un albero a ricordo dei giovani di Parona deceduti improvvisamente. Oltre a Lorena tutti ricordano anche don Davide Colombo, il parroco stroncato da un malore a 36 anni, nel 2009, presso la “sua” chiesa. Seguirà un momento conviviale. Insieme alla Pro loco tra gli organizzatori ci sono il Comune, la parrocchia, la Ciclistica e la Podistica di Parona.

“Tutti insieme – dice Gabriele Colombo, presidente della Pro loco – non possiamo dimenticare che il 2 luglio 2011 Tommaso, nostro socio molto attivo e amico, ci lasciava per sempre. La pedalata sulla ciclabile è un evento annuale. Avremmo voluto fare qualcosa di diverso, ma le normative attuali non consentono più di tanto. Sappiamo che farà molto caldo. Per questo motivo ci limitiamo alla parte di percorso verso Vigevano, che passa per il bosco Acqualunga. Lì potremo sostare e prendere ombra, oltre a dedicare a Tommaso alcuni momenti di canto e poesia. Lui amava la natura, avrebbe voluto così”. L’ultima gita di Tommaso Lorena, che nei giorni del malore (il 30 aprile 2011) stava organizzando con la Pro loco la manifestazione “Parona téra böna”, era stata proprio una escursione all’Acqualunga.

“Questo ragazzo – prosegue Colombo – era attivissimo nella vita del paese, e avrebbe di sicuro ricoperto ruoli importanti, da adulto. Vogliamo che il suo ricordo venga portato avanti. La figura di Tommaso è un esempio buono, da tramandare sia a chi ha avuto la fortuna di conoscerlo e amarlo, sia a chi non ha potuto”. Un momento piccolo, ma importante. Una vita troppo breve che ha lasciato comunque a Parona una traccia importante. Bisogna solo seguirla.