Olevano: si è spento a 89 anni Giovanni Ariatta

OLEVANO – Addio a Giovanni Ariatta (nella foto), attivista politico di sinistra ed ex consigliere comunale ad Olevano. Aveva 89 anni. Nella notte tra lunedì e martedì è andato a dormire senza più risvegliarsi. Un decesso inaspettato. L’uomo non aveva particolari problemi di salute. Aveva da poco concluso la consueta passeggiata. Era cugino del partigiano Ernesto Stanglini. L’ultimo saluto gli sarà dato domani mattina, giovedì, presso la chiesa parrocchiale di San Michele a Olevano. La celebrazione sarà tenuta da don Paolo Ciccotti. Lo ricorda il nipote Marco Ariatta. “Mio nonno, di professione muratore e poi ferroviere, era una persona che si è spesa moltissimo in tutta la sua vita – dice – e non lo consideravo solo un parente, ma una guida. La sua esperienza giovanile parte dalla guerra, dalle condivisioni dei valori della Resistenza. Suo padre era un carabiniere, e dopo l’8 settembre furono costretti a nascondersi a Cerano, nella Bassa Novarese, il paese di origine. Nel 1959 si sposò e si trasferì ad Olevano, continuando la convinta militanza nel Pci. Rimase vedovo soltanto 18 anni dopo”. La passione politica, mai affievolita, è poi proseguita in tarda età nel Pd.

Davide Maniaci