Olevano, non paga il biglietto del treno e tenta di rubare una bici. Denunciato un marocchino

OLEVANO - Ha scroccato la corsa in treno poi, una volta fatto scendere dal controllore, ha pensato bene di tentare di rubare una bici e proseguire il suo viaggio. La sua destinazione, però, è stata una denuncia per tentato furto ed ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato, grazie al pronto intervento dei Carabinieri di Zeme.

E' accaduto tutto mercoledì, quando A.E.F., marocchino senza fissa dimora di 35 anni, è stato sorpreso senza biglietto mentre viaggiava a bordo di un treno sulla linea Milano-Alessandria. Il controllore, come da regolamento, lo ha invitato a scendere alla fermata successiva, quella di Olevano. Non pago e evidentemente determinato a raggiungere la sua destinazione finale, l'uomo si è introdotto in un cortile privato in paese e ha messo gli occhi (e le mani) su una bicicletta. Ma il suo armeggiare rumoroso non è passato inosservato a una donna residente nelle corte, che lo ha messo in fuga urlando. Fortunatamente una pattuglia dei Carabinieri di Zeme che stava transitando a Olevano proprio in quel momento è riuscita a bloccare la fuga del balordo.

Il 35enne, risultato privo di permesso di soggiorno, è stato così denunciato a piede libero per tentato furto e ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano.