Nuove regole al Civico.17: dal 6 agosto si entra solo mostrando il “Green Pass”


Ebbene anche le biblioteche della Lomellina a partire da questo venerdì dovranno verificare la Certificazione verde per gli accessi.

Chi non ne è in possesso, nel caso della Biblioteca “Francesco Pezza”, dovrà sostare nel bussolotto prima dell’entrata effettiva nel Civico.17 per il prestito e la restituzione libri.

Misure analoghe prenderanno le altre biblioteche presenti sul territorio.

A seguito del Decreto Legge n. 105 approvato in data 22/07/2021, art. 9-bis, in mancanza di linee guida per l’attività delle biblioteche, il Sistema Bibliotecario Lomellino ha posto già avanti le mani studiando delle regole generali per le istituzioni lomelline. Il foglio guida è stato redatto dalla dottoressa Antonella Ferrara ed è disponibile sulla pagina Facebook del Civico17. Le quattro regole firmate dal Presidente del Sistema Bibliotecario Laura Mazzini sono le seguenti.

Primo: l’accesso è subordinato alla verifica di qualsiasi operatore che dovrà verificare il possesso da parte dell’utente della Certificazione Verde.

Questa è ottenuta a seguito del completamento del ciclo vaccinale (con validità di 9 mesi), dopo una dose di vaccino in attesa della seconda (con validità fino al richiamo), dopo l’accertata negatività a un tampone molecolare entro le 48 ore oppure la guarigione completa dal virus nei sei mesi precedenti.

Per accesso si intende l’entrata al banco della biblioteca, la consultazione di libri, la sosta nelle aule studio e la partecipazione ad eventi.

Secondo: la Certificazione verde è obbligatoria per gli utenti dai 12 anni in su. L’eventuale accompagnatore, anche dei più piccoli, dovrà essere in possesso di certificazione.

Terzo: le verifiche saranno effettuate tramite l’applicazione governativa “VerificaC19” da scaricare su uno smartphone che, collegandosi ai database del Ministero della Salute, permette di verificare la validità del QR Code presentato dall’utente.

L’applicazione è disponibile sia per sistemi Android che iOS.

In nessun caso i dati personali saranno conservati sugli smartphone utilizzati per la verifica. Quarto: chi non possiede la Certificazione Verde non potrà accedere all’edificio ma potrà usufruire comunque dei servizi bibliotecari in accordo con gli operatori.