Nicorvo, primo caso accertato di Coronavirus. Ma nemmeno al sindaco dicono chi è

NIVORVO – Covid-19 è arrivato nel cuore della Lomellina. Il primo caso accertato, a Nicorvo, di Coronavirus. E' lo stesso sindaco Michele Ratti a darne notizia: “Sono stato informato da Ats – spiega il primo cittadino – che a Nicorvo è stato confermato il primo caso di contagio da Coronavirus. La persona contagiata si trova in isolamento domestico, perché al momento le sue condizioni non appaiono gravi. E' importante che tutto il paese – prosegue Michele Ratti – non si allarmi e continui a seguire le precauzioni indicate, comprese tutte le misure di igiene e distanziamento tra le persone finora stabilite”. Dal sindaco emerge anche un certo fastidio riguardo al fatto che Ats non comunica ai sindaci le generalità delle persone contagiate o in quarantena. La domanda sorge spontanea: qualora la persona non dovesse rispettare le limitazioni, come potrebbe venire individuata e ricondotta in isolamento domestico? I sindaci, che sono i responsabili della salute pubblica, soprattutto nei centri più piccoli, proprio come Nicorvo, potrebbero esercitare con maggiore efficacia anche questo tipo di controllo.