Movida, in campo i carabinieri: 19 persone multate nel fine settimana e due locali chiusi

VIGEVANO – Carabinieri mobilitati per il controllo della movida. Nello scorso fine settimana i militari della Compagnia ducale hanno passato al setaccio la città nell’ambito di una attività di controllo del territorio mirata a verificare il rispetto delle misure adottate per l’emergenza Covid-19. Oltre che, ovviamente, per prevenire i reati. A Vigevano, infatti, sono ancora freschi i segni lasciati nell’opinione pubblica dal baby branco che, dieci giorni fa, ha devastato i dehors in piazza Ducale. E nel fine settimana del 23 e 24 maggio, nella centralissima piazza Sant’Ambrogio, andava in scena un far west con tanto di scazzottata. Così, agli ordini del tenente colonnello Emanuele Barbieri, sono scesi per le strade i militari dell’Arma. Gli uomini della Benemerita hanno controllato e identificato circa 80 persone, contestando 19 illeciti amministrativi nei confronti di altrettanti soggetti che non rispettavano le misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica. Inoltre i carabinieri hanno proceduto a controllare 10 esercizi commerciali cittadini. Nell’ambito di questo controllo sono state elevate tre sanzioni amministrative. Una, in violazione dell’ordinanza comunale, ad un negozio etnico per la vendita di bevande alcoliche da asporto dopo le 22. Le altre due multe, invece, sono state spiccate nei confronti di due esercizi per il mancato rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica. Nei confronti di questi ultimi, i cui gestori erano già stati diffidati invitandoli al rispetto delle normative, è stata applicata anche la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dei locali al pubblico.