Mortara, un albero per ricordare Gregorio Lampugnani

MORTARA - Tutti gli angeli del cielo si riuniscono per cantare un augurio di buon compleanno a Gregorio Lampugnani (nella foto). Il giovane Greg, ragazzo prodigio del basket mortarese, avrebbe infatti compiuto ventidue oggi, sabato 30 maggio. Per l’occasione, i suoi famigliari e gli amici più cari hanno deciso di piantare un albero per mantenere vivo il suo ricordo. Un albero che, man mano che crescerà, si avvicinerà sempre di più alla nuova dimora di Greg. La commemorazione sarà aperta solo a quindici persone, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Nel frattempo l’Organizzazione di Volontariato Greg4ever, nata ufficialmente lo scorso gennaio, ha ripreso la sua missione con l’avvento della Fase 2. Il progetto partorito in questi mesi di lockdown consiste nel dare un contributo sostanzioso alla lotta contro il Coronavirus in Benin, stato africano poverissimo dove l’associazione ha già aiutato in passato la popolazione locale nella costruzione di aule scolastiche e campi sportivi. La prima donazione ai tempi del Covid-19 è già arrivata e sicuramente ce ne saranno altre. “Anche noi siamo pronti per ripartire. – si legge in un comunicato diffuso tramite mail a tutti gli iscritti dell’ associazione - Questo periodo delicato ci ha permesso di prendere una pausa dalla vita di tutti i giorni, ma ci ha reso anche inevitabilmente vulnerabili. La pandemia di Coronavirus in Africa, come in tutto il mondo, sta avendo un impatto devastante sulla vita dei bambini. Nello specifico, la nostra priorità ora è la sicurezza e la protezione degli studenti della scuola Saint Armand di Koko. Ci siamo quindi mobilitati per attivare subito la campagna ‘Salute a scuola’, che cerca di prevenire quanto più possibile infezioni e malattie dovute alla scarsa igiene con la costruzione di nuovi sanitari”. Grazie alla prima donazione l’associazione ha dato il via ai lavori. Inoltre, è stata attivata una raccolta fondi su Gofundme che offre la possibilità di mostrare il traguardo da raggiungere. “Per riuscire a completare il progetto – spiegano gli amici di Greg – abbiamo bisogno del tuo aiuto che, anche se piccolo, si rivelerà fondamentale per i bambini della scuola Saint Armand”.

Massimiliano Farrell