Mortara: la piazzola ecologica sarà aperta ad inizio aprile, AsM è in regia


MORTARA - Ci sarebbe da dire nuovamente “scusate per il ritardo (bis)”. Il sindaco aveva usato proprio queste parole quando, il 3 agosto 2021, erano iniziati i lavori per la realizzazione del nuovo centro di raccolta rifiuti in via Cassagalla. Poi il taglio del nastro era atteso per gennaio. Sarà invece ai primi di aprile. Dopo un ritardo extra dovuto dalle difficoltà registrate dell’impresa nel reperire parte del materiale necessario per i lavori. L’opera, progettata dai tecnici di As Mortara, era attesa da circa 10 anni, ma ora sembra realmente in fase di completamento. Nei giorni scorsi è stata operata la gettata per le opere in muratura. Così la data prevista (e annunciata dalla giunta) per l’apertura sembra certa. Dai primi di primi di aprile aprirà la piazzola ecologica e verranno rimossi i cassoni che si trovano dietro il cimitero. Il centro di raccolta rappresenta un notevole passo avanti per quanto riguarda la qualità dei servi offerti ai cittadini e per la tutela dell’ambiente e, quindi, anche della salute. L’investimento complessivo è stato di 411mila euro. L’esecuzione dei lavori è stata affidata alla ditta Sial Impianti di Cusago (Milano) che si è aggiudicata il lavori con un ribasso del 15 per cento rispetto alla base d’asta di 483mila euro. Solo in un secondo momento sarà invece appaltato e realizzato il secondo lotto, del valore di circa 55mila euro, per il completamento di un impianto fotovoltaico. L’accesso alla nuova piazzola di via Cassagalla, nei pressi della Bennet, sarà possibile solo attraverso la Carta regionale dei servizi, oppure con l’utilizzo della carta d’identità elettronica. Gli accessi annui dei cittadini non potranno essere più di cinque. Anche le attività economiche potranno usare il servizio, ma per loro sarà pagamento.