Mortara: la Gardella è la più votata, poi c’è la BioNella Lega pedala forte il “tandem” di Ciocca

È Laura Gardella (nella foto) la più votata tra i 157 consiglieri comunali. L’esponente di Fratelli d’Italia batte tutti i record di questa tornata elettorale e conquista 213 preferenze. Un successo personale che parte da lontano, da quelle 100 preferenze tonde tonde che aveva conquistato nel 2017 quando si candidò per la lista civica ViviAmo Mortara. E se Ettore Gerosa dovesse vincere anche al ballottaggio molto probabilmente Laura Gardella sarà scelta per un incarico di governo. Al secondo posto del podio dei candidati più votati si piazza un’altra donna. Infatti Daniela Bio, che è anche vice presidente della Provincia di Pavia, trionfa con 167 preferenze. Un risultato ancora più significativo se si colloca all’interno di una lista che raggiunge il sei per cento dei consensi. Sul terzo gradino del podio l’assessore uscente Luigi Granelli, tra i pochi esponenti della giunta uscente ad essere promosso dagli elettori.

Nel tracollo della Lega Granelli è riuscito a incrementare i voti che aveva ottenuto nel 2017. A ruota di Granelli c’è Silvia Piani, ex assessore regionale, che ha totalizzato 102 preferenze. Granelli e Piani erano i due candidati “sponsorizzati” da Angelo Ciocca. L’eurodeputato leghista pavese ha infatti inviato una lettera a tutte le famiglie mortaresi per invitarle a sostenere Granelli e Silvia Piani. Obiettivo raggiunto.

Luca Degrandi