Mortara: il caso Clir in consiglio il 23 con la strana coppia Savini-Abbà

MORTARA - Sulla “questione” Clir la priorità deve essere la difesa dei posti di lavoro. Su questo tema non c’è distinzione tra destra e sinistra. Infatti Paola Savini e Giuseppe Abbà, consiglieri comunali ideologicamente agli antipodi, hanno firmato una mozione che sarà votata martedì prossimo, 23 febbraio, in consiglio comunale. “C’è molta preoccupazione – afferma Paola Savini dai banchi della minoranza – per lo stato del Clir. Pensiamo che tutta l’amministrazione comunale debba compiere ogni sforzo per salvaguardare il Consorzio con sede a Parona. La società fondamentale per una gestione pubblica dei rifiuti in Lomellina. Nel caso malaugurato, e da evitare, di chiusura dell’attività del Clir e di subentro di una nuova gestione è necessario adoperarsi, attraverso condizioni che vincolino gli eventuali subentranti, alla salvaguardia di tutti i posti di lavoro dei dipendenti e la loro posizione contrattuale”.

Luca Degrandi