Mortara, Greg4ever: aperte le iscrizioni, così si aiuta la scuola di Koko

MORTARA - L’associazione Greg4ever, nata nel dicembre 2019 per ricordare il giovane campione del basket mortarese Gregorio Lampugnani, lancia la campagna di tesseramento 2021. Il tesseramento consentirà al socio di essere partecipe delle decisioni più importanti prese dall’associazione, le riunioni dei soci e l’approvazione del bilancio.

Essere socio porta dunque ad innumerevoli vantaggi, ma non è l’unico modo per dare un contributo. Si può dare una mano allo sviluppo di Greg4ever anche tramite donazioni, che verranno devolute per la realizzazione di missioni umanitarie in Benin. Attualmente, giusto per citare un esempio, è in fase di costruzione un pozzo d’acqua per i bambini della scuola Saint Armand di Koko. “Da oggi – rivelano i ragazzi di Greg4ever – è possibile rinnovare o creare la tessera associativa. Per chi vuole rinnovare la sua tessera, sarà necessario solamente versare la quota associativa di 10 euro con la causale “Rinnovo tessera associativa anno 2021” accompagnata dal nome e cognome del richiedente, tramite bonifico bancario all’iban IT19K0521656070000000001926 oppure tramite carta di credito o paypal. Chi vuole diventare un nuovo socio, invece, dovrà compilare un form con i suoi dati personali e poi versare la quota associativa di 10 euro”. La campagna tesseramento non è l’unica attività di cui si sta occupando Greg4ever in questo momento: la raccolta fondi per la campagna “Acqua per tutti” in Benin non si è mai fermata.

“Ci teniamo a ricordare che, come abbiamo annunciato durante la Maratona Greg4ever di Natale, la nostra nuova missione “L’acqua per tutti - Ecole Saint Armand” è attiva. – illustrano i ragazzi dell’associazione – Per continuare a dare il nostro sostegno alla scuola Saint Armand di Koko, abbiamo cominciato a raccogliere fondi per la realizzazione di un pozzo con pompa elettrica, per l’immediato e necessario bisogno di acqua potabile per l’igiene e la salute dei bambini. Ad oggi, la prima fonte di acqua potabile per la scuola di Koko si trova a 3 km a piedi. I bambini e gli insegnanti sono costretti a recarsi giornalmente per bere o lavarsi le mani. Durante questo periodo difficile di crisi sanitaria, l’attenzione a infezioni e malattie dovute alla scarsa igiene si è alzata: è risultato quindi necessario costruire un pozzo per la scuola di Saint Armand”.

Massimiliano Farrell