Mortara, domenica al via contro i granata di Gambolò

MORTARA – Rivoluzione. Questa la parola d’ordine che ha caratterizzato il Mortara durante la sessione estiva di calciomercato. La dirigenza biancoazzurra ha messo mani al portafogli, in modo tale da regalare a mister Andrea Buttè (nella foto) una rosa di primo ordine. Un organico competitivo e dall’elevato spessore tecnico. In grado di poter dire la sua contro ogni avversario che gli si presenterà davanti. In un campionato che si preannuncia davvero interessante, sono arrivati a Mortara gli estremi difensori Bertolini, prelevato direttamente dal Robbio e Ramaj, rientrato alla base dopo il prestito al Castelnovetto, mentre in avanti, si registrano gli innesti del re del gol Mattia Centrella, ingaggiato dalla Sanmartinese Novara, del fantasista Giuseppe Zimbardi acquistato dal Siziano e Filippo Oneta, bomber di razza che era in forza al Castelnovetto. Per finire, il centrocampista Giacomo Rossi in prova dal Città di Vigevano, mentre compiono un salto di qualità, dalle Juniores alla prima squadra, Luciano Zanetti e Alberto Bazzan, che sarà il terzo portiere della compagine biancoazzurra. Un Mortara che si è rinforzato particolarmente e che ora può guardare all’inizio della stagione con una buona quanto giusta dose di ritrovato ottimismo.

“Il 5 settembre giocheremo la nostra prima partita ufficiale – spiega mister Buttè – saremo impegnati in Coppa Lombardia contro il Gambolò. Il 12 invece sfideremo il Castelnovetto qui a Mortara. Sempre contro di loro, sempre nel nostro campo, faremo il nostro debutto ufficiale in campionato il 19 settembre. Ci stiamo allenando da una settimana, stiamo ingranando bene. Naturalmente, puntiamo su esercizi volti a migliorare la nostra condizione atletica, visto che arriviamo come tutti da un periodo di inattività che dura da quasi due anni. Non ho ancora in mente la formazione tipo, questi giorni di preparazione mi serviranno proprio a schiarire bene le idee. Sulla carta credo che il Casteggio sia la favorita indiscussa per vincere il titolo e salire di Categoria. Casorate e Vigevano lotteranno per le prime posizioni. Mentre le altre le vedo più o meno sullo stesso livello. Il nostro obiettivo è quello di salvarci il prima possibile. Senza patemi d’animo. A gennaio vedremo dove saremo arrivati. E se avremo la possibilità di ambire a qualcosa in più”.

Un Mortara carico a mille che non vede l’ora di scendere in campo. Gli spettacoli a cui assisteremo al Comunale varranno il prezzo del biglietto.

Edoardo Varese