Mortara: dal trasporto anziani a quello del sangue, la nuova attività della 3A

MORTARA – L’associazione 3A in prima linea contro l’emergenza Coronovirus. E in tutta sicurezza. “Già dallo scorso 24 febbraio abbiamo provveduto ad adottare tutte le precauzioni per contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, sospendendo tutte le attività fino al momento della ripresa dettata dalle direttive nazionali e regionali. – commenta Giuseppe Cattaneo, presidente della 3A – Con lo spirito che ci contraddistingue abbiamo dichiarato la nostra disponibilità a collaborare con le organizzazioni locali per andare incontro ai possibili bisogni degli utenti, garantendo servizi in assenza alla nostra utenza. Proprio per questo siamo stati inseriti nel Coc, il Centro operativo comunale”. E così, grazie alla disponibilità di alcuni autisti, l’associazione 3A è in grado di garantire il servizio di trasporto settimanale dei prelievi ematici dalla Fondazione Cortellona all’ospedale di Mortara e il trasporto, grazie anche agli autisti iscritti presso l’Avis, delle sacche di sangue all’ospedale di Vigevano e al policlinico San Matteo di Pavia. Ma non solo. I volontari 3A, in completa sicurezza, si occupano anche del servizio di consegna di farmaci e di prodotti di prima necessità presso le abitazioni dei cittadini bisognosi su richiesta dell’ufficio Servizi Sociali e del trasporto dei prelievi Covid-19 dal Cortellona all’Istituto Zooprofilattico di Pavia. “Inoltre, con la disponibilità del momento, stiamo provvedendo a reperire presidi sanitari da distribuire all’associazione medici di Mortara, a supporto della loro incolumità nell’esercizio della propria professione. – conclude il presidente della 3A – E non da ultimo, all’atto della sospensione dell’attività si è provveduto a sanificare tutti i 7 automezzi di proprietà e si provvederà a sanificare gli uffici dell’associazione di palazzo Cambieri e ad adeguare le strutture di ricezione del pubblico alle normative di contenimento della diffusione del virus”.