Mede: per mantenere la casa di riposo lontana dal virus, tornano le videochiamate ai parenti

MEDE – Da lunedì 28 saranno sospese le visite ai degenti della casa di riposo di Mede. Lo comunica la Fondazione Istituzioni Riunite, che gestisce l’Rsa di piazza Marconi e i suoi 122 ospiti. Al loro posto verranno riattivate le videochiamate tra anziani e parenti, come accadeva nei momenti più duri della pandemia. La decisione è stata presa dal direttore sanitario, Donatella Galaschi. Viene spiegata da Roberto Picco (nella foto), il direttore generale.

“A breve – anticipa Picco – inizieremo il ciclo di vaccinazioni influenzali. Riteniamo opportuno nella circostanza limitare al massimo i contatti”. Non c’è ancora una data di riapertura. Non si sa, cioè, quando di nuovo sarà possibile fare visita in modo tradizionale. Le videochiamate non saranno libere, ma obbligatoriamente da prenotare. Il numero di telefono è 0384 820290 all’interno 5. Poi si dovrà usare Whatsapp, dalle 10 e 30 alle 11 e 30 e dalle 15 e 30 alle 16 e 30, sabato e domenica esclusi. La raccomandazione è quella di rispettare gli orari e di essere brevi. Solo così tutti i parenti potranno usufruire del servizio.

“Per il momento – prosegue il direttore generale – non abbiamo ancora stabilito una ripresa delle visite. Dovremo poi fare una serie di considerazioni anche sulla base dell’andamento del contagio, tenuto conto che con la stagione autunnale le visite dei parenti dovranno avvenire in un luogo chiuso e quindi potenzialmente più pericoloso. A questo riguardo aspettiamo anche precise indicazioni da Regione Lombardia e da Ats“.

La strategia della prudenza finora paga: la casa di riposo di Mede non ha avuto neanche un contagio da Covid fin dall’arrivo del virus, nello scorso inverno.

Davide Maniaci