Mede, non c’è pace per i Martiri delle Foibe: il cartello è stato tranciato

MEDE - Il secondo atto vandalico in poche settimane. Oggetto dello sfregio, ancora una volta, uno dei 2 cartelli che indica il nome del parco Martiri delle Foibe. L’episodio è accaduto nella notte tra sabato e domenica. Il palo di ferro è stato tranciato di netto e il cartello, semplicemente, non c’era più. Non è ancora stato ritrovato, nonostante il peso considerevole. A marzo uno scarabocchio di vernice rossa aveva imbrattato la targa sul lato opposto del parco: l’altra. Nel giro di 48 ore era stata pulita. L’amministrazione comunale di Mede ha segnalato l’episodio ai carabinieri.