Mede: la moglie dell’ex sindaco Renato Bertolino regala un Ducato fiammante ai Vigili del Fuoco

MEDE – Un grande gesto di generosità a beneficio di tutto il territorio, come se il vecchio sindaco non avesse mai davvero abbandonato Mede. Grazie alla donazione della signora Anna Maria Argenton, vedova dell’avvocato Renato Bertolino, i Vigili del Fuoco volontari di Mede potranno avere un Fiat Ducato a tre posti. Un veicolo che mancava nello scarno parterre di mezzi a disposizione dei volontari, utilissimo per i soccorsi stradali e le missioni di supporto ad altri nuclei di pompieri. “Il mezzo – aggiunge Gianluca Galli, presidente dell’associazione 115 Amici dei Pompieri Lomellina Sud, che supporta il corpo di Vigili del Fuoco volontari di Mede – è di colore rosso, ed è già arrivato. Adesso la palla passa all’allestitore, che dovrà dotarlo degli strumenti necessari come la sirena, il portascale, le scaffalature. Si tratta della stessa ditta bresciana che si sta già occupando del mezzo auto-pompa-serbatoio che ci arriverà entro l’estate, ottenuto grazie alla generosità di tanti. L’obiettivo per il Ducato è di inaugurarlo intorno al 23 aprile: in quella data, un anno fa, se ne andava Bertolino. Le regole anti Covid molto probabilmente non ci permetteranno una cerimonia tradizionale: ci adegueremo”. L’avvocato aveva 93 anni. Da tempo con la moglie viveva in Costa Azzurra. Originario di Asti, per anni è stato protagonista della scena politica di Mede, dove fu membro del Comitato di Liberazione Nazionale e ricoprì la carica di sindaco dal maggio 1952 all’agosto 1956 per il Partito Comunista Italiano, e di vicesindaco nel 1993. É stato scritto all’ordine degli avvocati di Vigevano, dapprima come praticante e poi come avvocato dal 1968 al 2001. Nonostante avesse deciso di trascorrere una vecchiaia serena sul mare francese, non ha mai dimenticato la città per la quale aveva fatto tanto sia nel ruolo di amministratore pubblico, sia in quello professionale schierandosi sempre al fianco dei diritti dei lavoratori. “Intorno alla metà di febbraio – prosegue Galli – siamo stati contattati dalla signora Argenton, che ci ha chiesto come poterci essere utile. L’auto-pompa-serbatoio era appena stato finanziato grazie agli ultimi 10 mila euro donati dal Comune di Ferrera. Per questo la nostra attenzione si è rivolta verso un Ducato. Nell’esprimere un sincero sentimento di gratitudine alla signora, che ha voluto ricordare il primo anniversario di scomparsa del marito. Renato Bertolino è stato un indimenticato e appassionato protagonista della vita lavorativa e civile della comunità medese. Usare quel veicolo sarà come prolungare il suo operato al servizio della cittadinanza. La generosità di questa famiglia ci permette di ampliare il parco mezzi a disposizione dei vigili del fuoco di Mede”. Questi ultimi, volontari che vegliano su 18 Comuni, in attesa dell’Aps (in estate) e del Ducato, tra un mese, necessiterebbero di un’autobotte. La vecchia ha “cessato il servizio” per sempre l’estate scorsa. Per quest’ultima bisogna contare sul comando provinciale di Pavia, consci che i tempi sono difficili per tutti.

Davide Maniaci