Mede, il villaggio delle streghe per la notte più tetra dell’anno

MEDE – Halloween, finalmente, dopo un anno in cui perfino la “festa delle streghe” (tutti in maschera, anche se non era il dispositivo di protezione individuale) era stata costretta a dare forfait. Adesso si ritorna, domenica 31 ottobre, grazie anche alla collaborazione dei commercianti di Mede. Nel pomeriggio, dalle 15, l’associazione Amici della Biblioteca di Mede, in collaborazione con l’associazione Alpini di Mede (Generale Medaglia d’Oro Franco Magnani, di Renato Rota) allestisce il misterioso villaggio delle streghe. Il nome è tutto un programma, “Zuccolandia”. Il ricco programma si svolge al Parco XI Settembre.

Tanti giochi per grandi e bambini, “squisite merende, fiumi di caramelle per “dolcetto o scherzetto”, un calderone di pozione magica, divertenti selfie e l’immancabile campo di zucche da raccogliere e intagliare”.

“Questo – aggiunge Lucrezia Prestini (nella foto di Roberto Farioli), presidentessa dell’associazione Amici della biblioteca – è stato uno dei nostri eventi che più ha risentito della drammatica situazione, ancora non risolta. Proprio due appuntamenti sono stati saltati a causa dell’emergenza Covid: dalla costituzione dell’associazione l’evento di Halloween era molto atteso, non solo dai bambini, ma anche e soprattutto dai commercianti. I “piccoli mostri mascherati” venivano condotti nelle attività del centro di Mede e venivano caldamente accolti dai proprietari, i quali al grido di “dolcetto o scherzetto” lanciavano tante caramelle. È sempre stato un momento di gioia per tutti, interrotto bruscamente: coinvolgendo un gran numero di bambini, non è stato più possibile realizzarlo, nemmeno in forma ristretta, in quanto il rischio era troppo alto e le disposizioni troppo rigide. Quest’anno però, finalmente, siamo riusciti a riprendere in mano il nostro appuntamento autunnale e abbiamo voluto dargli un nuovo taglio: i commercianti sono per noi sempre un punto fondamentale dei nostri eventi, ma per questa edizione abbiamo scelto di lasciarli in sospeso fino a Natale, realizzando invece per Halloween una novità che sta spopolando non solo nel resto del mondo, ma anche in Italia, quella dei villaggi a tema, quelli in cui solitamente si raccolgono le zucche, si scattano foto e si gioca”.

Così nasce “Zuccolandia”, un villaggio “misterioso di streghe”, un vero e proprio “paese nel paese”, nel quale si possa non solo raccogliere le zucche, ma correre, giocare, con giochi nuovi e della tradizione, gustare ottime merende, vin brulè e cioccolata, fare “dolcetto o scherzetto” e provare ad accaparrarsi un premio alla “finta lotteria magica”.

“Questo progetto – conclude Lucrezia Prestini – è stato possibile grazie anche alla collaborazione di alcune realtà medesi: è importante coinvolgere la nostra città, lavorando insieme. Il lavoro di gruppo richiede più impegno, ma è quello che porta sempre a grandi risultati. A tal proposito ringraziamo il gruppo Alpini, precisamente Alberto Michelini, Franco Valisi e Roberto Vecchio, per averci accolto e averci dato la loro disponibilità nell’essere presenti con delle ottime castagne. Gianna Cordara, rappresentante del rione Cruson, la quale sarà presente all’evento con i suoi giochi della tradizione realizzati a mano”.

Davide Maniaci