Mede, il Circolo culturale “Amisani” consegna all’eternità del web una Sinfonia d’arte di 10 opere

MEDE – Una “Sinfonia d’arte” che sarebbe continuata fino a domenica 25. Adesso il potere del web le permetterà di durare per sempre. La collettiva di pittori medesi organizzata dal circolo culturale Amisani, e lanciata sabato scorso, sarebbe stata allestita nei bellissimi spazi del castello Sangiuliani. Ma il Covid ha fermato tutto: per paura di assembramenti inopportuni, è stato deciso di renderla virtuale. Il video è stato condiviso su vari gruppi social della zona e sarà condiviso anche, da mercoledì, sulla pagina Facebook de L’Informatore Lomellino. “La mostra – spiega Francesca Baldi (nella foto), presidentessa dell’Amisani – voleva permettere a pittori medesi e della zona di mettere in mostra le loro opere, realizzate con differenti tecniche. Chi con il pastello, chi ad olio, chi a tempera, chi ad acquerello”. I pittori che hanno aderito all’iniziativa sono Enrico Baldi, Claudio Borso, Antonia Cattaneo, Maria Luisa Chiabrera, Tatiana Galkina-Skorbeg, Fabrizio Molina, Alessandro Paron, Sandra Riccarelli, Gabriella Rossini e Cristina Trevale. “Con questo video - conclude Francesca Baldi - si è voluto portare colore e cultura anche sui social, in un momento cupo e triste come quello che stiamo vivendo. Contiamo in futuro di organizzarne altre anche aperte ad altri pittori. Fra gli obiettivi del centro Amisani c’è anche quello di dare spazio e risalto agli artisti del passato e a quelli che si mettono in gioco nel presente”.

Davide Maniaci