Mede: dopo sei mesi torna a risplendere l’opera di Filippo Abbiati nella chiesa degli Angeli

MEDE – Torna a risplendere la tela ad olio all’interno della chiesa degli Angeli. Il restauro del seicentesco “San Pasquale Baylon in adorazione del Santissimo”, attribuito a Filippo Abbiati.

Tutto merito del Centro Arte e Cultura La Fucina di San Rocco, Associazione di promozione sociale.

Il restauro è stato commissionato allo studio d’arte Isabella Pirola, la restauratrice a cui l’associazione si era rivolta negli anni passati per il recupero delle tre tele ad olio conservate nella chiesa di San Rocco, essendo la salvaguardia dell’arte sacra locale uno dei suoi obiettivi.

Quest’ultima tela sembrerebbe di buona qualità stilistica e di chiara derivazione lombarda secondo lo storico dell’arte ed esperto della pittura italiana del ‘600 e del ‘700 Alessandro Morandotti.

“Un altro ritorno alla chiesa degli Angeli, in concomitanza con quella della Fucina - aggiunge la presidentessa Dolores Norgia - è stata la tela “Madonna con Bambino, San Giovannino e San Girolamo” di Domenico Bonvicini del XVII secolo, il cui restauro è stato curato sempre dallo studio di Isabella Pirola, grazie al contributo di amici e conoscenti in ricordo di Rosalba Gandini, scomparsa nel luglio 2018, che ha svolto un servizio di volontariato, per oltre trent’anni, nella parrocchia di Mede”.

Oltre alla tela è stata restaurata anche la cornice in gesso che la racchiude, che necessitava di un urgente intervento, così è stato possibile evidenziare la tela nel suo splendore.

I lavori di restauro delle due tele e della cornice in gesso hanno comportato un intervento che si è protratto per sei mesi.

Davide Maniaci