Maxi refurtiva da oltre 100mila euro rinvenuta a Sannazzaro


SANNAZZARO – Rinvenuta dai carabinieri una refurtiva da oltre 100mila euro. Oggetti preziosi, orologi di pregio e altri preziosi, sono stati rinvenuti all’interno di un’abitazione assieme a molti strumenti da scasso. L’irruzione dei militarti del Nucleo investigativo del Reparto operativo dei carabinieri di Pavia è avvenuta alle prime ore di oggi, venerdì 4 febbraio, all’interno di una abitazione in via Roma. Assieme ai preziosi c’erano in casa due persone: uno è stato bloccato dai militari, mentre l’altro è fuggito lanciandosi dalla finestra. All’esterno ha superato, dopo una colluttazione, un militare ferendolo alla spalla e ad un dito.

L’uomo fermato che si era dichiarato cittadino croato esibendo diversi documenti abilmente contraffatti, è stato poi accertato essere M.A. 26enne albanese già espulso nel 2018 dal territorio italiano con accompagnamento alla frontiera e illegalmente rientrato in Italia.

Le vittime dei furti che riconoscono tra la refurtiva oggetti di loro proprietà, possono rivolgersi al Nucleo investigativo dei carabinieri di Pavia in piazza San Pietro in Ciel d’oro.